Accessori invernali in lane non più vergini

Rilana è una linea di scaldacolli, sciarpe, cappelli e guanti realizzata interamente a Prato da piccole realtà artigiane utilizzando filati di lane rigenerate.

I filati di lane e cashmere di Rilana sono tutti made in Prato ad opera di selezionati cenciaioli e abili artigiani filatori che nel corso del tempo hanno saputo trasformare la loro attività di raccolta e lavorazione di stracci (i cenci) nella sapiente produzione di pregiati filati rigenerati.

Questi filati rigenerati che ci onoriamo di utlizzare sono lane non più vergini che presentano le stesse caratteristiche delle lane di alta qualità.

In realtà ne hanno una in più: provengono dal recupero e nobilitazione di lane già dismesse che da rifiuto sono diventate un’altra volta materia prima.

Lo fo io è un’azienda famigliare che da quarant’anni produce accessori d’abbigliamento invernali. Si occupa di tutta la filiera dalla scelta dei migliori filati resi disponibili dalle filature pratesi alla produzione, dalla finitura e lavaggio alla confezione.

il nostro obiettivo

Raccontare e valorizzare la lavorazione delle lane rigenerate, una tradizione della città di Prato.

Introdotta nel 1860 questo tipo di lavorazione si è sviluppata soprattutto nel seconodo dopo guerra sino a far divenire Prato il centro mondiale del commercio e della lavorazione dei cenci.

Si diceva che tutti gli stracci finissero a Prato,  e dopo un accurata cernita e divisione in base a colori e materiali, venissero ridotti a strisce, trasformati in lana meccanica ed infine filati grazie alla fondamentale operazione di cardatura

La rigenerazione per decenni è stata considerata una processo di serie B, un trucco per abbassare i prezzi ed aumentare i profitti, ora è giunto il tempo di sovvertire questo modo di pensare e dare il giusto valore che meritano, trasformando un presunto difetto in concreta virtù.

Chi siamo

Da quarant’anni le sorelle Bertola portano avanti un piccolo maglificio che negli anni è passato dalla lavorazione conto terzi alla vendita diretta sotto il nome “Lo Fo Io“.


Il progetto Rilana nasce dalla collaborazione di due cugini: Guido Bertola grafico, si occupa della comunicazione ed è uno dei fondatori della rete smarketing°; Beppe Allocca studente e giovane artigiano, segue la produzione portata avanti dalla manifattura dalla famiglia.


Grazie all’aiuto e ai preziosi consigli di GianBattista Belotti il progetto si è concretizzato ed è stato presentato con successo a Fa’ la Cosa Giusta di Trento nel dicembre 2015.

Telai e cienciaioli, una storia di Prato

Per riscoprire la storia del distretto tessile Pratese vi consigliamo la visione di questo documentario della Rai. Buona visione!